I Tròis percorsi da voi
Germano Previtali, abitante a Modena ma di famiglia originaria di Chiusaforte, è il manutentore del sentiero del Filòn, quello che dall'abitazione che fu del bisnonno Antonio Linassi (dove Germano soggiorna da sempre ogni estate) porta alla Raunis-Pulize. La lapide infissa sul capitello votivo che si incontra salendo verso Pulize ricorda Teresa Linassi, proprio la zia di Antonio Linassi (detto Chignero così come si firma esso stesso sulla lapide). La nonna di Germano, la Elìne dal Chignaro, raccontava che la Teresa (ca no jere dute juste cul cjâf) scomparì di casa una notte d'autunno durante un temporale. Con i resti mortali della sventurata, che mostravano evidenti segni della presenza in zona di animali selvatici carnivori, fu trovato anche il collettino in pizzo, ancora intatto ma insanguinato, che abbelliva l'abito che indossava al momento della scomparsa.
La lapide che ricorda la tragica scomparsa di Teresa.
Antonio Linassi (Chignero) in divisa militare nel 1880 ca.
In queste relazioni di Germano Previtali sono descritte le escursioni da lui effettuate nel 2011. Oltre all'interesse che suscita la lettura di un testo scaturito da un diverso punto di vista, tante possono essere le nuove informazioni da trarre sui luoghi attraversati e, mancando completamente in "Tròis" dati tecnici quali distanze, dislivelli, tempi di percorrenza, etc.
18 marzo 2012 - Giorgio Madinelli e Stenano Castenetto hanno compiuto l'ascensione della parete Sud del Plananize lungo la rampa che prende origine nei pressi del Troi da le Gjaline. Foto e notizie all'indirizzo www.latanadellorso.altervista.org/rampa%20plananize/Plananize%20report.html
1° aprile 2012 - Giorgio Madinelli e Stefano Castenetto, questa volta in compagnia di Fabio di Cjasesole, hanno risalito il paretone Est del Belepeit, sfruttando il sistema di cengioni che ben si nota dal paese e seguendo la traccia da sempre battuta dai camosci. E' una via grandiosa, percorsa un ttempo dai cacciatori locali, che richiede per essere esplorata in sicurezza grande esperienza su terreni impervi e vergini, piede saldo e occhio avvezzo all'esposizione. Foto e notizie all'indirizzo www.latanadellorso.altervista.org/belepeit%20est/report.html